Esame Promotore Finanziario: la prova scritta

Le prove per superare l’esame di Promotore Finaziario sono due:

una prova scritta ed una prova orale.

La prima necessaria per accedere alla seconda.

La prova scritta è composta di 30 domande a risposta multipla (4 possibilità) e dura 30 minuti. Potranno accedere alla prova orale soltanto coloro che avranno risposto correttamente ad almeno 18 domande.

L’esame scritto verte sulle seguenti materie:

– Diritto del Mercato Finanziario e degli Intermediari

– Disciplina dell’attività di Promotore Finanziario

– Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario

– Pianificazione finanziaria e finanza comportamentale

– Nozioni di diritto privato

– Nozioni di diritto  tributario

– Nozioni di diritto previdenziale/assicurativo

E nello specifico:

1- 2 Diritto del mercato finanziario, degli intermediari e Disciplina dell’attività di promotore finanziario, con particolare riferimento ai seguenti argomenti:

• vigilanza su mercati e intermediari;

• la normativa antiriciclaggio;

• servizi e attività di investimento;

• gestione collettiva del risparmio;

• mercati degli strumenti finanziari;

• emittenti e società con azioni quotate;

• appello al pubblico risparmio;

• promozione e collocamento a distanza e offerta fuori sede;

• Organismo;

• disciplina dell’Albo;

• attività dei promotori finanziari;

• provvedimenti sanzionatori e cautelari;

• requisiti di onorabilità e professionalità;

• regole per la prestazione dei servizi e delle attività di investimento e dei servizi accessori;

• principi deontologici di comportamento;

• abuso di informazioni privilegiate e aggiotaggio.

3- 4 Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario e Pianificazione finanziaria e finanza comportamentale, con particolare riferimento ai seguenti argomenti:

• nozioni di matematica finanziaria;

• analisi di scenario;

• strumenti di mercato monetario;

• titoli di credito;

• titoli obbligazionari pubblici e corporate;

• valutazione delle obbligazioni;

• titoli azionari;

• strumenti derivati in generale e contratti a termine;

• futures;

• swap;

• opzioni;

• titoli strutturati;

• fondi comuni di investimento;

• strumenti creditizi, operatività delle banche e degli altri intermediari finanziari;

• costruzione del portafoglio.

5- Nozioni di diritto tributario:

• aspetti generali del sistema tributario italiano;

• la tassazione degli strumenti di investimento diretto: azioni, obbligazioni, contratti derivati, titoli strutturati;

• la tassazione degli strumenti del risparmio: O.IC.R. e gestioni individuali di portafoglio.

6- Nozioni di diritto privato:

• diritto civile

• il contratto e i suoi elementi essenziali ed accidentali;

• la rappresentanza, la procura;

• la nullità, l’annullabilità, la risoluzione ed il recesso;

• le obbligazioni in generale; cessione del credito, factoring ed accollo, risarcimento del danno;

• la vendita, il riporto e la permuta;

• locazione e leasing; appalto, trasporto e deposito;

• agenzia, mandato, mediazione e lavoro subordinato;

• comodato, mutuo, apertura di credito, fideiussione, pegno; usufrutto, transazione;

• regime patrimoniale tra coniugi;

• titoli di credito;

• diritto commerciale

• la società commerciale in generale: i tipi di società;

• la costituzione delle società di capitali;

• l’amministrazione ed il controllo delle società di capitali: sistema tradizionale,    sistema dualistico e sistema monistico;

• aumento e riduzione di capitale di spa ed srl;

• trasformazione, fusione e scissione delle società;

• bilancio: principi e schemi;

• le azioni: ordinarie, di risparmio e privilegiate;

• sottoscrizione ed acquisto di azioni proprie;

• l’assemblea (ordinaria e straordinaria) dei soci; impugnazione delle delibera assembleari;

• collegio sindacale; controllo della società di revisione.

7-  Nozioni di diritto previdenziale/assicurativo:

• previdenza pubblica;

• previdenza complementare;

• TFR;

• principi assicurativi;

• le imprese di assicurazione;

• gli intermediari assicurativi (distinzione fra agenti monomandatari, plurimandatari, brokers, banche, sim etc.) ;

• aspetti civilistici del contratto (distinzione fra contraente, assicurato e beneficiario, oneri derivanti dal versamento

dei premi, oneri relativi all’attivazione della liquidazione sinistri);

• tipologie di rami e polizze;

• aspetti tecnici, attuariali e finanziari dei contratti (distinzione fra premi destinati a coprire esigenze di puro rischio e

premi destinati a coprire esigenze di finanza);

• aspetti tributari (con particolare riferimento ai premi ed ai risarcimenti)

• compiti di vigilanza dell’ISVAP (sia nei confronti delle imprese, sia nei confronti degli intermediari).

Prova orale:

La prova orale verte sulle materie della prova scritta e si svolge di fronte una commissione di docenti.

Per una preparazione adeguata all’esame di Promotore Finaziario richiedi informazioni all’ ISU Centro Studi.

Numero verde 800 153515

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *