Preparazione esame Avvocato: prova scritta

La prova scritta.


La prova scritta per l’esame di Avvocato consiste in 3 scritti da svolgersi in 3 giorni differenti.

Primo giorno: redazione di un parere scritto in materia di Diritto Civile da scegliere tra due titoli dati.

Secondo giorno: redazione di un parere scritto in materia di Diritto Penale da scegliere tra due titoli dati.

Terzo giorno: redazione di un atto giudiziario a scelta tra uno in materia di Diritto Civile, uno in materia di Diritto Penale e uno in materia di Diritto Amministrativo.

5 consigli sulla redazione del parere scritto per l’esame di Avvocato.

1- Più il parere è motivato e maggiormente verrà valutato positivamente. Se dimostrate di ‘sapere ciò che state scrivendo’ avrete maggior successo di superare la prova.

2- Cercate di descrivere le vostre motivazioni principali all’inizio, evitate quindi introduzioni e premesse. Siate sintetici e chiari.

3- Ricordate che nella prova orale vi sarà chiesta spiegazione di ciò che avete scritto nelle prove scritte, per cui state ben attenti ad essere precisi e preparati. Ed appuntate le cose da ripetere per la prova orale.

4- Arrivate alla prova scritta con una conoscenza di base degli istituti di diritto civile e di diritto penale e della loro struttura. In sede d’esame e nella redazione del parere dovrete usare il più velocemente possibile il codice (civile e penale) per commentarlo.

5- Rileggete sempre il parere dopo averlo scritto ed apportate importanti aggiustamenti e modifiche. Aiutatevi con l’indice analitico dei codice civile e penale per migliorare il vostro parere.

Per la prova orale leggi Preparazione esame Avvocato: prova orale.

Per la preparazione all’esame di Avvocato, informazioni su ISU Centro Studi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *